Oltre all’intercettazione precoce di tutte

le patologie delle mucose orali, vengono eseguite le manovre chirurgiche di diagnosi e cura di tali patologie. In presenza di neoformazioni traumatiche o infettive si esegue l’asportazione della lesione con invio del materiale all’anatomo patologo per la conferma istologica della diagnosi clinica. Di fronte a lesioni sospette o che meritano

un approfondimento diagnostico si esegue

la biopsia incisionale della lesione, ossia si preleva un piccolo frammento della lesione, si conserva

in modo adeguato, e si invia all’anatomopatologo per la diagnosi istopatologica.

Si comunica la diagnosi definitiva e si imposta

il piano terapeutico e di monitoraggio nel tempo.

Una buona parte delle patologie delle mucose

orali richiedono una terapia farmacologica

e/o controlli periodici anche a lungo termine